Home » Notaio Roma » La tua impresa familiare

La tua impresa familiare

impresa familiareQuando un soggetto è titolare di una impresa individuale e a tale attività collaborano i suoi familiari, cosa succede?
Di frequente questi rapporti si generano “di fatto” e i membri della famiglia non si preoccupano di regolare completamente i rapporti tra loro, tanto meno con accordi scritti.
Ciononostante la legge riconosce particolari diritti ai familiari che collaborino con il titolare di una impresa.
Più in particolare, statuisce la legge che nel caso in cui un familiare presti in modo continuativo la sua attività di lavoro nella famiglia o nell’impresa familiare, a meno che il rapporto non sia regolato autonomamente (come ad esempio se si tratti di un rapporto di lavoro subordinato vero e proprio o si tratti di rapporto comunque regolato tra le parti), questi ha diritto al mantenimento secondo la condizione del fondo patrimoniale della famiglia, partecipa agli utili della impresa familiare (nel senso che ha diritto ad una parte dei guadagni dell’impresa), ai beni acquistati con gli utili stessi e agli incrementi dell’azienda, il tutto in proporzione alla quantità e qualità del lavoro prestato. Ovviamente quando parliamo di ambito familiare bisogna anche pensare che tutto ciò che riguarda un'impresa familiare e il suo guadagno , potrebbe essere utile per le spese notarili dell'acquisto della prima casa.

Il termine “familiare” va usato con accortezza

La legge precisa cosa debba intendersi per “familiare”: si tratta del coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado (per tali definizioni vedere la voce "Parentela e Affinità".
I diritti sopra citati non sono riconosciuti, pertanto, ad eventuali collaboratori che siano legati da vincoli di grado ulteriore, rispetto a quelli sopra detti, con il titolare della impresa familiare.
Un bravo notaio saprà spiegarti che un'impresa familiare è un'organizzazione commerciale in cui il processo decisionale è influenzato da più generazioni di una famiglia legata al sangue o al matrimonio. Sono strettamente identificati con l'impresa attraverso la leadership o la proprietà. Le imprese imprenditoriali proprietarie non sono considerate imprese familiari perché mancano la dimensione multi-generazionale e l'influenza familiare che creano le dinamiche e le relazioni univoche delle attività familiari.

L'attività familiare è il modello più antico e più comune dell'organizzazione economica. Il notaio a cui ti rivolgerai ti spiegherà che la stragrande maggioranza delle imprese in tutto il mondo - da negozi d'angolo alle organizzazioni pubbliche multinazionali con centinaia di migliaia di dipendenti - possono essere considerate imprese familiari.Sulla base della ricerca degli americani più ricchi di Forbes 400, il 44% delle fortune membri di Forbes 400 è stato derivato dal fatto di essere membro o in associazione con un'attività familiare.

La prevalenza e l'importanza economica di questo tipo di attività sono spesso sottovalutate. Durante la maggior parte del secolo scorso, gli accademici e gli economisti sono stati intrigati da un modello più "nuovo" e più "migliorato": le grandi società quotate in borsa si trovano in un modo apparentemente razionale e burocratico da "uomini organizzativi" ben addestrati. Le imprese imprenditoriali e familiari, Modelli e complicati processi psicologici, spesso si sono ridotti a confronto.

Trasferimenti di proprietà tramite società di trust o holding la differenza

Le imprese private o quelle controllate dalla famiglia non sono sempre facili da studiare. In molti casi, non sono soggetti a requisiti di segnalazione finanziaria e sono poco informate sulle prestazioni finanziarie. La proprietà potrebbe essere assegnata tramite società di trust o holding e gli stessi membri della famiglia non possono essere completamente informati sulla struttura di proprietà della loro impresa. Tuttavia, visto che il modello economico del 21 ° secolo sostituisce il vecchio modello industriale, i responsabili politici, gli economisti e gli accademici si rivolgono alle imprese imprenditoriali e alle famiglie come fonte primaria di creazione di ricchezza e di occupazione.

In alcuni paesi, molte delle maggiori società quotate in borsa sono di proprietà familiare. Si dice che un'impresa sia di proprietà familiare se una persona è l'azionista di controllo; Cioè una persona (piuttosto che uno stato, una società, una fiducia in gestione o un fondo comune) può acquisire abbastanza azioni per assicurare almeno il 20% dei diritti di voto e la percentuale più elevata dei diritti di voto rispetto agli altri azionisti.
Alcune delle più grandi aziende a conduzione familiare a livello mondiale sono Walmart (Stati Uniti), Samsung Group (Corea) e Tata Group (India).