Home » Notaio Roma » Impresa sociale

L’impresa sociale

notaio roma impresa socialeUn'impresa sociale è una società che esegue strategie commerciali per migliorare le condizioni umane e dell'ambiente, che comprende l'ottimizzazione dell'impatto sociale a fianco dei guadagni per i soci esterni. Le imprese sociali possono essere strutturate a scopo di lucro o senza scopo di lucro e possono assumere la forma (a seconda del paese in cui esiste l'entità e delle forme giuridiche disponibili) di una cooperativa, di un'organizzazione reciproca, di un'entità trascurata, un'impresa sociale, una società di beneficenza, un'impresa di interesse della comunità o un'organizzazione di beneficenza. Possono anche prendere strutture più convenzionali. Ciò che differenzia le imprese sociali è che la loro missione sociale è al centro del loro successo come qualsiasi potenziale profitto.

Molte imprese commerciali considererebbero di avere obiettivi sociali, ma l'impegno a questi obiettivi è motivato dalla percezione che tale impegno renderà in ultima analisi l'impresa più finanziariamente. Queste sono organizzazioni che potrebbero essere più adeguatamente affermate di operare programmi di responsabilità aziendale. Le imprese sociali differiscono in quanto il loro impegno per l'impatto è fondamentale per la missione del business. Alcuni non possono mirare a offrire alcun vantaggio ai propri investitori, tranne dove credono che ciò farà in futuro aumentare la loro capacità di realizzare i loro obiettivi sociali e ambientali, anche se vi è una grande quantità di varianti nelle forme e nelle attività.

Entriamo nel dettaglio dell’impresa sociale

Il termine ha un patrimonio misto e contestato a causa delle sue radici filantropiche negli Stati Uniti e delle radici cooperative nel Regno Unito, nell'Unione Europea e in Asia. Negli Stati Uniti, il termine è associato con "fare la carità facendo il commercio", piuttosto che "fare carità nel fare il commercio". In altri paesi, c'è un'enfasi molto più forte sull'organizzazione della comunità e sul controllo democratico del capitale e dei principi reciproci piuttosto che della filantropia. Negli ultimi anni, c'è stato un aumento nel concetto di imprese di scopo sociale che perseguono direttamente la responsabilità sociale, o raccogliere fondi per scopi caritatevoli.
L'impresa sociale ha una lunga storia in tutto il mondo, anche se con nomi,  caratteristiche e problemi diversi. Mentre molte imprese sociali accetteranno oggi finanziamenti e altre forme di sostegno dello Stato, in particolare quelle con una forma senza scopo di lucro, sono essenzialmente imprese che cercano l'indipendenza sia dello Stato che del capitale privato attraverso strategie che creano un'economia sociale.

La prima descrizione dell'impresa sociale come un'organizzazione di commercio democratica e gestita, finanziaria indipendente, ha obiettivi sociali e opera in modo rispettoso dell'ambiente, è stata presentata da Freer Spreckley nel Regno Unito nel 1978 e successivamente scritta come pubblicazione nel 1981.

Le influenze formative moderne includono le cooperative italiane che hanno lavorato per assicurare la legislazione per le "cooperative sociali" in cui i membri con disabilità mentali o altre malattie sanitarie potrebbero funzionare nel pieno recupero. Il primo documento accademico che propone alle cooperative lavoratrici coinvolte nel lavoro sanitario e riabilitativo come forma sociale è stato pubblicato nel 1993. La scala e l'integrazione dello sviluppo cooperativo nella "cintura rossa" italiana (circa 7.000 lavoratori e 8.000 cooperative sociali) hanno ispirato la formazione della rete EMES di ricercatori dell'economia sociale che hanno successivamente diffuso la lingua nel Regno Unito e resto d'Europa attraverso pubblicazioni influenti in lingua inglese.

Notaio a Roma: a spasso nella storia

Negli Stati Uniti, l'opera di Ashoka è stata raccolta presso le università di Harvard, Stanford e Princeton e ciascuno ha contribuito allo sviluppo del settore dell'imprenditoria sociale attraverso iniziative e pubblicazioni di progetto.
Le imprese sociali sono spesso considerate - erroneamente - come organizzazioni senza scopo di lucro, anche se molti si occupano di una forma giuridica senza scopo di lucro e sono trattate in letteratura accademica sul tema come una filiale o un insieme di attività senza scopo di lucro (in particolare quando si contrappongono alle imprese sociali). L'impresa sociale è distinta da obiettivi considerati molto nella società o nel pubblico interesse, anche se altre possono includere associzioni proprietarie con congiunzione privata.