Home » Notaio Roma » Diritti ed obblighi

Diritti e obblighi

diritti e obblighiIl ruolo del notaio è di tenere al corrente i clienti sulle informazioni che servono per capire le contorte funzioni legislative, dal conseguimento o dalla vendita di un immobile da cui si manifestano le relative unità dei diritti e degli obblighi. Procedono a seguito dei diritti del proprietario, degli stessi obblighi della controparte, in questa maniera le parti interessate nella negoziazione di compravendita si troveranno implicate in una contraccambiata condizione di presunzioni da soddisfare e obblighi da considerare. Può, apparentemente, dare l'impressione di un semplice gesto, ovvero di riscuotere/versare la quota dello stabile e successivamente consegnarlo/ritirarlo. A dire il vero questi sistemi potrebbero ingannare e nascondere un'ampia serie di diritti e obblighi inevitabili per riuscire ad opporsi nella maniera più adatta ad una transazione.

Il ruolo del venditore

Diritti – Il venditore ha il pieno diritto di ricevere quando sottoscrive il contratto di vendita l’intero importo del prezzo pattuito. Potrebbe verificarsi l’ipotesi in cui una parte dell’importo è stata già anticipatamente versata, in genere a titolo di caparra: in questo caso ha diritto al saldo del prezzo di vendita. Il venditore può scegliere la formula di pagamento che preferisce, una dilazione all'acquirente, considerando o meno gli interessi. In alternativa si può emettere una cambiale con o senza garanzia ipotecaria, menzionare in atto della dilazione di pagamento, riserva di proprietà fino al pagamento dell’ultima rata pattuita, iscrizione di ipoteca legale. Vista la difficoltà dell’argomento e soprattutto l’esigenza di una attenta analisi in relazione ai casi specifici, è consigliabile rivolgersi ad un valido notaio, il quale vi proporrà la soluzione precisa per la salvaguardia del vostro diritto. Le modalità di pagamento sono molteplici: assegni circolari non trasferibili (ossia emessi dalla banca, con copertura) assegni bancari o postali non trasferibili (senza la garanzia della banca) e bonifico bancario, da tenere in considerazione la legge che non permette la circolazione di denaro contate per importi superiori ad una suddetta soglia.
Ruoli e obblighi – l’immobile che viene consegnato verrà venduto nello stato in cui si trova, libero e senza persone o cose all’interno, e viene ceduto contestualmente al saldo del prezzo pattuito nel momento del contratto notarile di compravendita. Il venditore può scegliere se concedere da subito il libero accesso all’interno dell’immobile all’acquirente, o viceversa il venditore può essere autorizzato dal neo acquirente a rimanere nell’immobile ceduto o comunque a posticipare il conferimento dello stesso. Il venditore ha un obbligo specifico, ossia deve comunicare con un modulo apposito all’autorità locale di Polizia di Stato o Sindaco, entro 48 ore dalla consegna, la rinuncia della proprietà dell’immobile, specificando le generalità dell’acquirente. Seguono precisi obblighi da parte del venditore che deve: indicare gli estremi della concessione edilizia dell’immobile venduto; di fornire tutti i documenti amministrativi in caso di condono edilizio; esibire il Certificato di Destinazione Urbanistica rilasciato dal Comune competente in caso di trasferimento di terreni; di pagare tutte le spese condominiali, sino alla data di vendita ad eccezione di patti contrari; di pagare l’IMU sino a tutto il mese di vendita, nella circostanza in cui avvenga dopo i 15 giorni del mese stesso, in alternativa fino al mese precedente a quello del termine del contratto nel caso in cui avviene nei primi 15 giorni. Trova il tuo esperto notarile che ti saprà consigliare al meglio sul ruolo del venditore. Contattaci.

I ruoli dell’acquirente

I Diritti - Un buon Notaio a Roma ti spiegherà che l’acquirente ha il diritto di entrare in possesso dell’immobile nel momento del contratto notarile di compravendita, nello stato di fatto riconosciuto, con ipotetici complementi accordati, libero da cose e persone. L’acquirente può richiedere anticipatamente l’immobile, rispetto al trasferimento definitivo, tuttavia non è detto che lo ottenga, poiché la scelta è in dettata dal proprietario che si assume responsabilità civile, penale, amministrativa e fiscale connesse al fatto della proprietà. È anche possibile, al fine di agevolare la compravendita, posticipare la consegna del fabbricato ad un successivo momento rispetto alla stipula del contratto finale, tenendo in considerazione un’eventuale penale in caso di ritardo.
È molto importante che l’acquirente eserciti il diritto di ricevere dal venditore tutti i documenti relativi all’immobile, e di essere a conoscenza di tutte le informazioni utili inerenti all’immobile. (mutui gravanti sul fabbricato, spese condominiali, ricevute di pagamento, condoni edilizi).
Gli Obblighi – L’acquirente ha il principale obbligo di pagare il prezzo pattuito al venditore nel momento della sottoscrizione del contratto d’acquisto. Se il rilascio dell’immobile non avviene entro i termini stabiliti l’acquirente può non saldare interamente il prezzo di vendita.